LA CASA DEL SARTO

Questa casa apparteneva al signor Giovanni, un sarto proprietario di ben due ditte nella zona, le quali

vendevano scampoli, lenzuola, passamanerie, bottoni, ma soprattutto confezionavano abiti su misura.

Nel Settembre 1952, a causa dei danni subiti dalla Seconda Guerra Mondiale, aveva ufficialmente

chiesto allo Stato Italiano un risarcimento per poter continuare con la sua attività.

Cosparsi nei pavimenti dei piani superiori vi sono dei volantini nei quali pubblicizzava le vendite

promozionali, proprio come si fa attualmente con i saldi di fine stagione.

All’interno di quello che un tempo era il laboratorio, si trovano numerose confezioni di bottoni

ancora integre, ormai consapevoli che non verranno più cuciti su nessun indumento.

Buona Visione.